Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

"Requisiti geometrici di un sistema di ancoraggio" di Luca Rossi

Pubblichiamo nella rubrica settimanale "Diario di cantiere" l'approfondimento "Requisiti geometrici di un sistema di ancoraggio" di Luca Rossi, ingegnere, ricercatore del Laboratorio cantieri temporanei o mobili del Dipartimento Innovazioni Tecnologiche presso INAIL.

Requisiti geometrici di un sistema di ancoraggio

La norma UNI 11560:2014 “Sistemi di ancoraggio permanenti in copertura - Guida per l'individuazione, la configurazione, l'installazione, l'uso e la manutenzione” prevede che il sistema di ancoraggio vada realizzato in maniera tale che la superficie della copertura sulla quale può esserci la necessità di operare sia raggiungibile dal lavoratore ad esso collegato.

La progettazione di un sistema di ancoraggio richiede comunque la valutazione preliminare del sistema di protezione individuale dalle cadute da utilizzarsi in funzione dell'utilizzo previsto. Lo scopo di un sistema di ancoraggio è infatti quello di permettere il collegamento di un sistema di protezione individuale dalle cadute in maniera tale che sia, come obiettivo principale, impedita la caduta dall’alto del lavoratore.

Per leggere l'articolo completo di Luca Rossi andare al primo link.