Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

Comunicato associazioni ambientaliste "Attendiamo dal nuovo Governo un cambio di passo, su ambiente si gioca la competitività dell'Italia"

23 Associazioni ambientaliste, tra cui Associazione Ambiente e Lavoro, presentano al Ministro all’Ambiente Sergio Costa le loro proposte su clima, energia, rifiuti, bonifiche, mobilità, consumo di suolo, agricoltura, parchi e paesaggio.

Dossier 114
23 Associazioni incontrano il ministro all’Ambiente Sergio Costa

ASSOCIAZIONI: CI ATTENDIAMO DAL NUOVO GOVERNO UN CAMBIO DI PASSO, SU AMBIENTE SI GIOCA LA COMPETITIVITÀ DELL’ITALIA

Le proposte delle associazioni ambientaliste su clima, energia, rifiuti, bonifiche, mobilità, consumo di suolo, agricoltura, parchi, paesaggio

Il nuovo Governo nella sua collegialità favorisca un cambio di passo nelle politiche ambientali che faccia capire come il rilancio e la competitività del Paese su scala globale debbano essere fondate su alti standard di qualità per: rendere sostenibili le scelte economiche e i consumi, aumentare l’efficienza nei processi produttivi e nei trasporti, diminuire le emissioni e i rifiuti, perseguire l’emancipazione energetica attraverso le fonti rinnovabili e la decarbonizzazione, conservare e valorizzare il nostro capitale naturale e i servizi ecosistemici.

Questo il principale messaggio lanciato nel corso dell’incontro del 12 maggio 2018 con il neoministro dell’Ambiente Sergio Costa dalle 23 Associazioni ambientaliste promotrici dell’Agenda Ambientalista 2018 - presentata a tutte le maggiori forze politiche durante la campagna elettorale - che nella sua versione integrale contiene 50 proposte per la nuova legislatura suddivise per 18 filoni tematici: energia e clima; trasporti e infrastrutture; valutazioni ambientali; consumo del suolo; difesa del suolo; usi civici; bonifiche; rifiuti; biodiversità ed aree protette; mare; montagna; beni culturali e paesaggistici; agricoltura; turismo e ambiente; Ministero dell'Ambiente; andare oltre il PIL; diritti e delitti ambientali; informazione, educazione, formazione e partecipazione ambientale.

L’importante iniziativa unitaria è promossa da 23 Associazioni ambientaliste: Accademia Kronos, AIIG, Associazione Ambiente e Lavoro, CTS, ENPA, Fare Verde, Federazione Pro Natura, Federazione Italiana Amici della Bicicletta - FIAB, Forum Ambientalista, Greenpeace Italia, Gruppo di Intervento Giuridica Onlus, Gruppi di Ricerca Ecologica, Italia Nostra, Legambiente, LIPU, Marevivo, Mountain Wilderness, Rangers d'Italia, SIGEA, Slow Food Italia, TCI, VAS, WWF.

Per leggere il comunicato stampa congiunto completo andare al primo link.