Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

 > news in dettaglio

EU-OSHA, consigli pratici per il telelavoro a domicilio e la protezione della salute

Milioni di lavoratori europei sono costretti a lavorare da casa a tempo pieno a causa della pandemia di COVID-19. Un nuovissimo database di EU-OSHA semplifica la valutazione e la gestione di molti rischi muscolo-scheletrici, inclusi quelli da telelavoro.

Dossier Ambiente n. 123
Nell'attuale contesto di confinamento a causa della pandemia di COVID-19, milioni di lavoratori europei sono costretti a lavorare da casa a tempo pieno per ridurre il rischio di contrarre il virus. Una situazione nuova che può influire sulla salute in considerazione di lunghi periodi di lavoro sedentario, mancanza di esercizio fisico, lavoro in isolamento, sfocatura dei confini tra lavoro retribuito e vita privata e stress. I rischi associati al telelavoro quindi possono avere un impatto sulla salute muscolo-scheletrica e mentale dei lavoratori.

Un nuovissimo database semplifica la valutazione e la gestione di molti rischi muscolo-scheletrici, inclusi quelli da telelavoro. Contiene collegamenti a risorse provenienti da tutta Europa: pubblicazioni, case study, orientamento, strumenti pratici, materiali audiovisivi. Ad ora sono disponibili più di 550 voci e seguiranno costanti aggiornamenti per tutta la durata della Campagna 2020-22 "Healthy Workplaces Lighten the Load".

Fonte: EU-OSHA