ARPAT, i dati 2015 sulla qualità dell’aria in Toscana

La “Relazione annuale sullo stato della qualità dell’aria nella regione Toscana” anno 2015 presenta un quadro nel complesso positivo seppur ancora con criticità per PM10, biossido di azoto e ozono.

La “Relazione annuale sullo stato della qualità dell’aria nella regione Toscana” anno 2015 offre una panoramica dello stato della qualità dell’aria ambiente della regione, che emerge dall’analisi dei dati provenienti da:
– la rete regionale di monitoraggio,
– le stazioni locali,
– i risultati delle campagne indicative effettuate tramite mezzi mobili,
– l’esame dei trend delle serie storiche effettuato per i parametri PM10, PM2,5, biossido di azoto e ozono.

La relazione approfondisce i dati di sintesi relativi agli indicatori di qualità dell’aria per i parametri rilevati in continuo nella rete regionale. Pur configurandosi un quadro nel complesso positivo, per tre inquinanti (PM10, biossido di azoto e ozono) nel corso del 2015 sono emerse tuttavia criticità relativamente al rispetto dei limiti o dei valori obiettivo indicati dalla normativa.

Per vedere nel dettaglio gli indicatori dei principali inquinanti sotto elencati andare al primo link o alla relazione.
Particolato PM10
Particolato PM2,5
Biossido di azoto NO2
Monossido di carbonio (CO), Biossido di zolfo (SO2) e benzene
Ozono
Idrocarburi Policiclici Aromatici IPA
Metalli pesanti (Pb, Cd, As, Ni)

Fonte: ARPAT

Approfondimenti

Precedente

Prossimo