“IL RISCHIO ELETTRICO”, nella nostra collana un nuovo minimanuale

E’ disponibile il nuovo minimanuale “Il rischio elettrico”: concetti base, quadro tecnico-normativo e guida per l’individuazione dei rischi e delle principali misure di prevenzione e protezione.

Il nuovo minimanuale affronta e sviluppa sinteticamente i diversi argomenti riconducibili al rischio elettrico utilizzando un linguaggio semplice e orientato a tutti gli attori della filiera della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Per la comprensione dei temi trattati non sono richieste specifiche competenze e conoscenze di elettrotecnica, tuttavia non è stato possibile evitare di riportare qualche formula o schema specifico anche se non vincolante per lo scopo generale del presente manuale.

Sommario
PREFAZIONE
EFFETTI FISIOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO
CENNI SUL PRIMO SOCCORSO PER COLPITI DA CORRENTE ELETTRICA
CRITERI DI PROTEZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI
ELEMENTI DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO ELETTRICO
LAVORATORI CHE EFFETTUANO LAVORI ELETTRICI IN PROSSIMITÀ E/O A CONTATTO
FIGURE PROFESSIONALI PER I LAVORI ELETTRICI
TIPOLOGIE DI LAVORO ELETTRICO, PROCEDURE E DPI
CENNI DI PROTEZIONE CONTRO I FULMINI

PREFAZIONE
L’elettricità, come fonte di energia, è presente in tutte le attività umane. Tuttavia, nonostante i vantaggi e i benefici che apporta, l’elettricità è una subdola e non trascurabile fonte di pericolo in quanto, a differenza di altre forme di energia, non la si percepisce fino a quando non manifesta i suoi effetti, spesso letali.
In Italia e in tutto il mondo civilizzato, il settore degli impianti e componenti elettrici, è tra quelli maggiormente regolamentato, a partire dalle origini dell’elettrificazione verso la fine del 1800.
Negli ambienti di lavoro il rischio elettrico ha avuto una sua organicità, a livello di prevenzione, con il D.P.R. 547/55. Questo D.P.R. è rimasto in vigore anche dopo l’emanazione del D.Lgs. 626/94 che, peraltro, non prevedeva esplicite indicazioni per il rischio elettrico a differenza di altri tipi di rischio (es. Atmosfere Esplosive, Chimico, Biologico, ecc.) cui erano stati dedicati specifici titoli e fornite indicazioni circa la loro valutazione.
Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 81/08 (Testo Unico Salute e Sicurezza sul Lavoro), che ha comportato anche l’abrogazione del D.P.R. 547/55, il rischio elettrico è stato trattato in modo organico, sensibilizzando Datori di Lavoro e addetti alla sicurezza e fornendo, al contempo, un orientamento preciso sui criteri di prevenzione e protezione.
Con riferimento al D.Lgs. 81/08, i pertinenti argomenti riguardanti il rischio elettrico, vengono sviluppati sinteticamente con linguaggio semplice e orientato a tutti gli attori della filiera della sicurezza. Per la comprensione degli argomenti non sono richieste, in genere, specifiche competenze e conoscenze di elettrotecnica. Tuttavia non si è potuto fare a meno di qualche formula e/o schema, la cui comprensione non è vincolante per lo scopo generale del manuale.

Fonte: Associazione Ambiente e Lavoro

Vai al minimanuale “Il rischio elettrico”…

Vai a tutti i minimanuali…

Precedente