SICURAmente, recensione del libro “Fondamenti di scienza della sicurezza” di Sidney Dekker

Pubblichiamo la recensione di Michele Montresor, tecnico della prevenzione dell’ATS Val Padana, del libro di Sidney Dekker “Fondamenti di scienza della sicurezza. Un secolo di studi su disastri e incidenti”.

Fondamenti di scienza della sicurezza. Un secolo di studi su disastri e incidenti
Sidney Dekker

In che modo gli attuali programmi “Cuori e Menti” (“Hearths and Minds”) sono collegati ad una definizione di fine ‘800 dei fattori umani come deficit morale mentale delle persone? Gli “atti pericolosi” di Heinrich degli anni ’30 che cosa hanno in comune con il modello del formaggio svizzero dei primi anni ’90? Perché la reinvenzione dei fattori umani negli anni ’40 è stato un evento così importante nello sviluppo del pensiero della sicurezza? Che cosa rende molti dei nostri sistemi attuali così complessi e impermeabili agli interventi di sicurezza Tayloristica?
FONDAMENTI DI SCIENZA DELLA SICUREZZA ripercorre le origini teoriche delle grandi scuole di pensiero della sicurezza e traccia il patrimonio e le interconnessioni tra le idee che oggi compongono la scienza della sicurezza.
CARATTERISTICA DELL’OPERA:
Offre una panoramica completa dei fondamenti teorici della scienza della sicurezza. Fornisce un trattamento equilibrato degli approcci a partire dai primi anni del ‘900, mostrando collegamenti e interconnessioni trasversali.
All’inizio di ogni capitolo presenta una panoramica e i punti chiave e alla fine domande per lo studio a sostegno delle attività di insegnamento e formazione.
Usa uno stile accessibile a tutti, con linguaggio tecnico solo quando necessario. Si concentra sulle tradizioni filosofiche e storiche e sulle assunzioni che sottostanno a tutti gli approcci alla sicurezza.

Fonte: Associazione Ambiente e Lavoro

Vai alla recensione completa di Michele Montresor…

Precedente